Girotondo di Natale

I partecipanti a questa grande avventura natalizia, il Girotondo di Natale,  sono:

Angela        

http://www.angelapercaso.net/natale/index.html

Angela C.

http://www.lavoretti.net/natale.html

Angela M.

http://www.vanottaci.altervista.org/bimbo/natale 17/prima pagina/inizio.html

Anna Maria

http://annamariagraphic.altervista.org/home/home.htm

Antonella:    

http://www.ilcantucciodelledonne.com/AvvioNatale.htm

Antony

http://www.tony52f.altervista.org/

Beatrice

http://graphicsbeatrice.altervista.org/PaginaNatalizia1.html

Cleo

http://mondographico.altervista.org/Natale/natale.htm

Daniela

http://www.nostalgiaetenerezza.it/natale/index.html

DanyGrafic

http://danygraphic.altervista.org/Natale/by_DanyGraphic.html

Diana

http://paginesparse.altervista.org/natale/Natale_2017/Home_2017.html

Elena

http://langolodeisogni.altervista.org/natale/2017/natale.htm

Marcella    

http://inachisme61.altervista.org/Natale/iniziative-1.html

Marina

http://whitechristmas1.altervista.org/

Marino

http://whitechristmas1.altervista.org/

Njara

http://www.njara.it/natale2017.htm

Rosy            

http://natalenelcuore.altervista.org/natale/girotondonatalizio.html

Sabrygraphic

http://www.sabrygraphic.eu/NataleIndex.html

Sefyn

http://tesorinomio00.altervista.org/natale.htm

Soleyada

http://www.soleyada.it/natale/natale.html 

Ci stiamo avvicinando al periodo che prediligo di più, quello natalizio. Non amo particolarmente il freddo, ma Natale senza neve che Natale è? 

Gli ultimi anni questo elemento, nella regione in cui vivo, non è arrivato ma con la fantasia è nei miei pensieri, nei miei lavori o nelle favole.

Quest’anno ho aderito a una iniziativa, Girotondo di Natale, dove appassionati di questo evento posteranno argomenti, grafica, aneddoti, favole, ecc. sul Santo Natale.

Quando ero bambina non si usava spedire la letterina con la richiesta di regali, non sapevi che, in un posto molto lontano, esistesse addirittura un villaggio, costruito proprio per la ricezione delle letterine dei bambini di tutto il mondo.

Infatti il Villaggio di Babbo Natale è nato nel 1950.  

La notte del 24 Dicembre, l’attesa di un rumore di passi, di qualsiasi movimento strano e poi al mattino, sotto l’albero, la gioia del pacchetto colorato. Un regalo, qualcosa che avevi chiesto durante le tue preghiere serali, o qualcosa che avevi visto e desideravi. Era una gioia.

Non si chiedevano grandi cose, non si era abituati ad avere doni preziosi, ma quando aprivi il pacchetto l’adrenalina saliva. La carta con cui era avvolto il regalo veniva manipolata poco, usavi tutte le accortezze possibili perchè non si sgualcisse in modo che potesse essere utilizzata per altre occasioni. Identica cosa per il nastro.

Molte volte il contenuto non corrispondeva a ciò che avevi chiesto ma andava bene lo stesso.

Era Natale!

Email this to someonePrint this pageShare on FacebookShare on Google+